venerdì 24 dicembre 2010

Merry Christmas!



Beh, Buon Natale a tutti!!! ( Grazie Intimissimi e grazie mamma nonchè babbo di Irina Sheik)




Videogame Real Life!!!



Che dite!? Abbiamo già parlato di alcune pubblicità sui videogame che parlano dell'immedesimazione nel gioco ( come quella per COD Black Ops). Ma trovo questo trattamento decisamente migliore. Complimenti agli autori!! Trovata qui!




Minimalismo




Sarà che i tempi stanno cambiando, ma trovo che la versione minimal sia molto più accattivante. Non trovate? Setacciato qui!




giovedì 23 dicembre 2010

Natale secondo la CocaCola



Eccoci!!!! La Coca ha fatto il suo spot natalizio. Che dire? nulla. Spot banale e alquanto palloso. Ma è la Coca...ci può anche stare.....ma cosa succede se mettiamo allo stesso spot una colonna sonora leggermente diversa?



Succede che cambi lo spot, in qualcosa di meglio. certo, la Coca non avrebbe mai accettato una colonna sonora del genere ( o non avrebbe avuto i danè per pagare i milioni di diritti.....Inception è pur sempre Inception). Ma mi lascia sempre di stucco quanto faccia la musica in uno spot. Se non l'80.....il 70%......




I'm Lovin' it!!



Un bell'attacco. E non mi riferisco all'attacco di cuore. Ma l'attacco alla Mc. Non ci sono andati leggeri!! Anzi!! Diretti al punto...o meglio.....diretti al cuore.....
Trovato qui!




mercoledì 22 dicembre 2010

Ah,no.



Ah no. Questa NON è una pubblicità. "Salamella production presenta:uno straordinario epistolario d'amore in sms". E' uno scherzo?!?!?! Spero proprio di sì. Cose del genere non dovrebbere nemmeno essere pensate. Manuela, ma che hai fatto!??!?!?




martedì 21 dicembre 2010

W.C. alla Nipponica



Da sempre dico che i Nipponici la sanno molto più lunga di tutti. Soprattutti in termini di W.C. Non ne capisco bene il motivo, ma quando si tratta di Cesso....beh loro si inventano di tutto. E che direi di questo videogioco da Water? Una soluzione divertente ed ingegnosa per far trastullare gli usufritori del gabinetto. Trovo, per altro, l'indicazione del millilitraggio prodotto e dell'indicazione dell'equivalente in bevande.....davvero bellissimo. Trovato qui!




Lateralità



Dico sempre che la cretività si può trovare ovunque. Qui un esempio davvero gustoso: ecco come portare la situazione a proprio vantaggio con una pensata tanto stupida quanto geniale. Applausi. Trovato qui




lunedì 20 dicembre 2010

Suona che ti passa



Esperimenti sociali. Li adoro per la loro brutalità. Questo aveva fatto il giro del mondo a Maggio e lo ritrovo qui in tutto il suo splendore. C'è chi dice che la pubblicità non serve proprio a nulla e guardando alcuni spot, sopratutto in Italia, è un'idea che può saltare in testa. Esiste poi un filone parallelo di pubblicità che tratta del sociale con spot davvero impattanti spesso volutamente violenti, ma dnaticamente belli. Esiste poi, a mio modestissimo parere, un ulteriore tipo di spot: l'esperimento sociale. In questi esperimenti si "osserva" la realtà, o meglio, la realtà la si è osservata prima di creare lo spot, per renderla ancora più vivida, più lampante e violenta una volta filmata. E questo è un esempio davvero magistrale. Perchè è capitato a tutti. L'insight "Se ti fai i cazzi tuoi, campi 100 anni" non è mai stato catturato meglio. Anche oggi, impariamo qualcosa.




Natale si avvicina



Che dire. Tutto davvero bellissimo. Tutto al posto giusto. Quasi commovente.
In un'epoca dove tutto corre, dove si dice nulla conta più, dove si pensa che non ci siano più valori ma solo oggetti che annullano le personalità, spunta un progetto ( questa NON è una pubblicità) davvero ben fatto. Ci vuole una grande sensibilità e abilità per produrre un prodotto del genere. Tutto cambia. Ma certi sentimenti rimangono inalterati. Anche nell'epoca dell' Ipad. Trovato qui!




venerdì 17 dicembre 2010

Un pippa




Oggi posto qualcosa di davvero particolare. ( che ho pescato da queste parti). Che dire? C'è davvero bisogno di commentare sittanta spettacolarità? Non sprecare il seme: donacelo. Davvero, davvero un ottimo utilizzo di un insight così "spinoso". Anche oggi impariamo qualcosa.




LEGO ASTRONOMICO



E' venerdi 17. Io sono nato di venerdì 17, di un anno bisestile. Trovo il post azzeccato.Mi ha inquietato in modo particolare. Il fatto che i greci l'avessero creato 2000 anni fa mi lascia del tutto basito. Trovato qui.




BMW. DA SOGNO



Se nn ci fosse stato Carlo...beh....l'avrei passato. Non l'avevo notato e sarebbe stato davvero un peccato. Setacciato da queste parti ancora adesso mi tormenta nei sogni. MA PERCHE' NON CI HO PENSATO IO!?!?!?!?!?!? Questo è davvero, davvero, qualcosa di incredibile. Sono impressionato e difficilmente lo sono mai stato come in questo caso. Dal brief: "Turn young potential motorbiker into fans of BMW Motorrad. By staging the brand in an unseen, really fascinating way." a questo....beh....ci vuole un cervello davvero di un altro pianeta. Inginocchiamoci e osserviamo il Santo Graal. Oggi impariamo una cosa davvero importante: QUESTA è pubblicità. Il resto è puro svago.




giovedì 16 dicembre 2010

Gooooogle



Ho pescato qui questo bello spot.
Mi è capitato recentemente di utilizzare google e le sue molteplici funzioni di storaggio web e in quelle occasioni mi sono chiesto perchè non si storasse molta più roba online.... A parte cause di forza maggiore e onde elettromagnetiche, ci sono server davvero belli capienti e molto ben protetti. Il nostro notebook di casa, al contrario, è soggetto alle più variabili situazioni di stress. Ecco che Google ci spiega in 5 minuti ( forse lunghetto come spot...ma davvero godibile!) il vantaggio di avere il tutto sul web. "25 pc distrutti ma nessuna perdita di dati" recita la chiusura. Carino e semplice. Forse un pò troppo. ( Peraltro, l'utilizzo dell'azoto ormai sta diventano un must....tutti lo utilizzano!!! Anche questo professore!




Schifo!!!




In questo periodo noto sempre di più l'utilizzo alquanto indiscriminato dei prodotti a base di cloro per pulirsi le mani in giro per la città ( Amuchina ha fatto il botto......). Tutto si basa sul concetto, ormai sempre più radicato e veritiero, che la globalizzazione porti ad un aumento molto considerevole del traffico "umano" nelle varie città: e qui si tocca, si respira, si starnutisce, e si ritocca e si tocca ancora dove altri hanno già toccacciato.... Ormai se si entra in metro, vedere qualcuno che afferra i pali per reggersi è sempre più raro. Questa comunicazione fa davvero centro: bellissima realizzazione e messaggio chiaro e preciso. Davvero un'ottima soluzione! Trovata qui!




mercoledì 15 dicembre 2010

Kevin Bacon ama Kevin bacon



Sarà perchè Kevin Bacon mi piace da morire, sarà perchè lui che imita un suo fan sfegatato è davvero irresistibile, ma questo spot per Logitech è davvero carino. Tutto al posto giusto, a parte il fatto, forse, che in questo caso più che in altri il testimonial cannibalizza il brand. Trovato qui!




Alcolici per tutti!



Oggi post denso. Trattiamo dell'alcolico. Inteso come categoria merceologica.
Perchè? Perchè mi sono imbattuto qui in questo magnifico spot della Johnnie Walker.
Abbiamo già parlato del buon vecchio Johnnie Walker e il mondo si ricorderà di questo spot.




Quello che ho postato oggi, però, a mio parere, raggiunge davvero vette notevoli.
Una marca di whiskey che fa del "Keep Moving" il proprio payoff non poteva trovare soluzione più elegante e commovente di questa. Direte: "ma si tratta comunque di whiskey! Non salvano mica il mondo! Anzi!!". Vero. Ma questo è un classico esempio di come talvolta le pubblicità trascendano il prodotto, trasformandosi loro stesse in bellissime storie, in prodotti fatti e finiti. Se ci riflettiamo bene, però, non è la prima volta che un brand di whiskey trascende il prodotto, creando un messaggio pubblicitario complesso e memorabile. Ricordate questa?



Beh, altra pietra miliare. Sarà il fatto che il Whiskey viene facilmente accostato alla virilità? Alla forza della natura? A questo proposito come non citare il mitico spot New World di Guinness?



Ok, ok, non è Whiskey ma sempre negli alcolici siamo. E' una categoria di prodotto che da sempre sforna commercial davvero notevoli ( non cito Heineken o altre di Guinness per non essere troppo prolisso....ma è un mondo davvero vasto).
Si vede che è un tipo di prodotto così border ( alcool fa male eppure....si vende a tonnellate di litri....un pò come le sigarette) che ha un potere comunicativo già molto alto. Non so....ma più ci penso più mi vengono in mente pubblicità "alcoliche" davvero fantastiche.... ok...l'ultimo regalo!!!



Va bene... siamo passati da una poesia ad un'altra....ma almeno anche oggi impariamo qualcosa:
le pubblicità SI FANNO così.




martedì 14 dicembre 2010

Giappo



Ok. Spesso critico pubblicità più o meno nostrane. Così, perchè ogni tanto facciamo delle belle merdate. D'ora in poi, dopo aver visto QUESTA, farò molta più attenzione alle critiche. Non so cosa abbia il Giappone, ma la diversità culturale traspare anche dagli spot. E questo, a mio modestissimo parere, è davvero un'aberrazione. 3 minuti di panico. Per di più ti fa venire la nausea più che la voglia di assaggiare il budino. Non ho parole. Anche oggi impariamo qualcosa: non si fa così!!! Setacciata da queste parti.




Dior o non Dior?




L'ho visto, rivisto, discusso... e ancora faccio molta fatica a capirlo.
Nulla da dire sul "film" di per sè: grandi attori ( vedere Ian McKellen in uno spot fa sempre impressione....), fotografia grandiosa, un bel ritmo...etc...etc...etc....
Dal punto di vista pubblicitario, però, è il solito film "moda": non si dice un tubo sul prodotto. Il film è di per se stesso il prodotto: girato e borsa ( ma vale anche per molti spot su profumi o vestiti...) sono un tutt'uno...così funziona la pubblicità della moda. Non mi fa impazzire ma va così. Però-----dopo aver visto sì tanta bravura teatrale, sì tanto sforzo artistico per reclamizzare una borsa ( "OH NO!!! Non una borsa!!!! Non capisci!! E' di più!! E' uno stile!!".....già....ma pur sempre di borsa si tratta...) il sottoscritto due domande se le fa. La protagonista chi è? E' una femme fatale che fa girar la testa a tutti e li fa impazzire ( se non addirittura miracolarli.....) per poi andarsene? O è di più? Un angelo? E poi...perchè se ne va? E PERCHE' IL TIZIO SULLA SEDIA A ROTELLE RIPRENDE A CAMMINARE!??!?!?!?!?!?!Ok, ok....è solo pubblicità, chissenefrega.....però....diamine...un minimo di senso....un minimo....non dico tanto.....un storia che abbia un senso, fisico, reale non solo"registico"....




lunedì 13 dicembre 2010

WWF FILE



Girando di qui e di , mi sono imbattuto in questa "proposta spot". Cosa dire, l'idea è davvero, davvero carina: un convertitore di PDF che non permette che il documento venga stampato. Tutto per salavare i nostri preziosissimi alberi. L'idea è encomiabile, l'utilizzo del plug-in davvero ben implementato e l'idea dell'estensione a .wwf notevole. Ho un dubbio....siamo pronti a far sì che non ci siano più documenti stampabili? Finche gli e-book non diventano una realtà da largo consumo lo trovo molto futuristico, per non parlare del fatto che a livello legale molti documenti valgono solo se stampati. Siamo ancora lontani dall'epoca in cui la carta verrà sostituita dai byte....ma è giusto che si sensibilizzi l'uomo sull'enorme spreco che stiamo perpetrando ai danni dell'ecosistema.




Fatto a mano



Trovo questo spot davvero magistrale. "Facciamo fare a mano questo cartellone pubblicitario per risparmiare. E quindi per farvi risparmiare". L'idea è davvero semplice e lineare e se volete molto "umana", è un bel modo di far sentire più vicino il consumatore, farlo sentire più a suo agio. (Anche lo stile è molto accomodante). Ma siamo sicuri che il pittore sia stato davvero un risparmio per Chevrolet? Io ho i miei dubbi......Trovato qui!




venerdì 10 dicembre 2010

Short is better




Già, già, già. Cosa c'è scritto qui? Ikea? No. Direi di no, eppure tutti ci leggono Ikea. Davvero notevole la trovata di questa emittente che con questo semplie ( mica tanto a pensarci bene...) espediente ci promette spot molto brevi. Vorrei poter far vedere questa magnifica soluzione ad alcuni clienti che con i loghi hanno un rapporto quasi sessuale.......E anche oggi, s'impara qualcosa....




Yes



Quando l'uomo fa un regalo ad un altro uomo, in realtà non vuole apparire sdolcinato. Questo è un dato di fatto, è uno statement forte e radicato. Il whisky peraltro è un regalo da veri duri, solo i veri duri si regalano whisky. Ma se sono veri duri, veri uomini, non vogliono che traspariscano i reciproci sentimenti, farebbe meno uomo. Ecco come quelli della Johnnie Walker risolvono il problema: una sorta di "vero io" che parla sotto al "duro" senza sentimenti. Davvero un'idea ben realizzata, ottimo uso dell'insight. Anche oggi impariamo qualcosa. Trovato qui!




giovedì 9 dicembre 2010

Buck!

Meet Buck from TeamCerf on Vimeo.



Che bella realizzazione CG: la tecnica non è cell shading ma poco ci manca. L'utilizzo dell'effetto " acquarello" è davvero niente male. 5 minuti di puro godimento visivo! Trovata qui!




Purified



Concept? Zero. Realizzazione 10. Risultato? Positivo. Ma davvero mi chiedo cosa vogliano dire questi commercial. Trovato qui!




lunedì 6 dicembre 2010

Asterischi




.....Un pollo a cui esplode la testa. Ok. Head? Game Over. ok.....( non capisco perchè il pollo, ma ok. Per lui sicuramente game over.) Fino a qui, incompresibile, ma va bene...è pubblicità.
Ora veniamo al dramma: Game over*.Asterisco. Andiamo sotto a leggere. Cosa troviamo? "Questo è un fotomontaggio. Nessun animale è stato ucciso".


GIURA!?!? Ancora una volta photoshop ha fatto il miracolo?!?! E non hanno utilizzato tecniche di scatto con costi esorbitanti??? MA DAVVERO!?!?!?!?!?!??!?!?!?!?!?!?!?!?! Questa è la classica richiesta del cliente che ha paura delle ritorsioni delle varie associazioni animaliste che sempre regalano perle di saggezza, distruggendo la pubblicità.
Ma non è finito. No, no. Leggiamo sotto, in basso a destra. "Make.Belive"**. Non uno, ma due asterischi. E cosa leggiamo sotto? "Tutto ciò che puoi immaginare, può diventare realtà". Non comprendo. E' riferito al pollo? Io tra le mille cose che dovrei immaginare.....dovrei proprio pensare a fare esplodere la testa ad un pollo?!??!?!!? Non lo so. Ma questa pagina fa davvero pena. Anche oggi abbiamo imparato qualcosa: gli asterischi vanno usati con saggezza. Trovata qui.




domenica 5 dicembre 2010

Addio eterno



Non so a voi, ma lo speaker finale distrugge davvero questo piccolo gioiello di delicatezza. E' come una mannaia. Ma lo spot, a mio parere, resta davvero un bell'esempio di spot. Trovato qui!




sabato 4 dicembre 2010

Squali in rete



E rieccoci su facciadalibro. O facciadasqualo! Eh già! Trovata davvero carina per sensbilizzare sul problema della pesca indiscriminata che colpisce anche gli squali. Trovo l'idea della foto con lo squalo un pò banale, forse troppo. Ma da qualche parte dovevano cominciare.... ( Perchè non hanno aperto una pagina facebook di Hector?....mah...). Pescata qui!




venerdì 3 dicembre 2010

SSSSpettacolo




E bravi. Quelli del WWF ( o meglio quelli della DDB&CO...)hanno fatto davvero una bella pagina. Cosa c'è più terrificante di un serpente? Nulla? No, un mondo dove i serpenti scompaiono. E anche oggi, impariamo qualcosa. Trovato qui.




LA VOGLIO




Voglio una polo. La voglio ( non io....è finzione scenica...). La desidero, tanto, tanto, tanto. E quindi? Comprate la mia macchina. Così mi compro una polo.
Davvero laterale. Davvero poetico. Grazie per questa perla. Anche oggi impariamo qualcosa.




giovedì 2 dicembre 2010

Punti di vista




Parliamo spesso di "lateralità": beh.....qui il concetto di "vedere ciò che non si è mai visto" è stato magistralmente sviluppato. Davvero ben fatta. Trovata qui!




GM



Allora. Lo spot ha una bellissima colonna sonora. Davvero azzeccata. Ha una parte finale di copy davvero magnifica, da brivido, che riesce a colpire davvero in profondità.
Ci sono alcune scelte di soggetti, invece, che mi convincono meno: perchè mixare il lancio di un razzo a Popey? PErchè c'è braccio di ferro? Perchè è vecchio almeno come GM? Forse. Ma avrei opato per qualcosa di più vicino a noi, o almeno avrei sfruttato molto di più il parallelismo( davvero ficcante) con la boxe. Peccato. Trovato qui.




Orangina.......



Cosa dire. davvero, cosa dire? Non saprei. Orangina che fa il verso a una miriade di altri prodotti. Il motivo? Lo ignoro. Ma a parte il tentativo dissacrante dello spot, non trovo nè un briciolo di umorismo, nè di utilità dal punto di vista di comunicazione. Vuole essere il solito video che in molti guardano perchè c'è un orso che si deodora con una bevanda gassssata.Non so. Lo trovo davvero...inutile.....Trovato qui.




mercoledì 1 dicembre 2010

Micro-Stop Motion



Ho setacciato un pò e ho trovato qui questa magnifica realizzazione. Lo stop-motion più micro mai realizzato. Per altro con l'utilizzo solo di un cellulare!! ( No....non parlerò di quale cellulare.....si son già fatti abbastanza pubblicità, non trovate?).
davvero una gioia per gli occhi.




Spedizioni: Opera d'arte




Buon primo Dicembre a tutti! Mi son chiesto: "oggi? Con cosa partiamo?" Ma con una bella pubblicità di qualche mese fa, setacciata nella mia personalissima collezione.
Che dire su questa? Genio. L'unica cosa sensata da dire è questa. Come coniugare: "velocità", "affidabilità", "spedizioni" e "in-tutto-il-mondo"? In questo modo. Osserviamola e contempliamo la bellezza di questo messagio.




martedì 30 novembre 2010

La vita è un gioco....?



Non so che pensare. La realizzazione non è poi così buona....la postproduzione non è il massimo. L'idea, anche se non così sconvolgente, è apprezzabile e ben sviluppata. Ho un dubbio: il messaggio qual'è? Che gli uomini in fin dei conti sono dei poppanti perchè giocano alla playstation? O che la vita è un gioco e bisogna affrantarla come tale? Non so...quello che mi passa è un "siete proprio dei bambini". ( cosa che per altro mi sento spesso ripetere dalla mia intransigente ragazza). Non mi pare un messaggio così buono per sony...che dite? Trovato qui.




Morte alla pena di morte



Abbiamo già aprlato di come gli adv di associazioni umanitarie siano dnaticamente più forti di altri. E' così. Il massaggio è già di per se un cazzotto allo stomaco. Amnesty non fa eccezione: spesso, anzi, pigia sull'acceleratore più di altri. In questo caso, però, trovo la soluzione di un'eleganza e di una delicatezza davvero commovente. Un chiaro esempio di come esista della pubblicità "bella". Due pollici bene bene in alto.
Setacciata qui.




WOWOWOWOWWOWO!!!!!!




Avete visto!!?!?!??!?!!? AVETE VISTO!?!?!?!?!?!?! E' un video realmente interattivo!!! Questa sì che è una soluzione davvero niente male! Potrebbe essere sfruttata in davvero moooolti modi! ( Anche se in alcune iquadrature si vede una sorta di "taglio", di separè.......ma va bene così! La vera interattività ha ancora da venì!)Trovato qui!




lunedì 29 novembre 2010

BZZZZZZZZ!!!




Arriva il Natale!!! Come sfruttare in modo creativo questa stra-inflazionata ricorrenza?! E soprattutto, come farlo se siete un ospedale?!?!?!?! Sfruttare l'insight. Quale? La gente, a Natale, si scimmia per le luci ( siamo in America, ricordiamolo). E quindi, si fulmina. Tutto già scritto, tutto perfetto. Applausi.




Sotto terra




Oggi cominciamo con allegria!! A parte l'argomento alquanto funesto, trovo la soluzione copy davvero magistrale. Precisa, concisa, elegante. Per altro sfiora appena il problema dello spazio cimiteriale....anche in Italia di grande attualità. E anche stamattina. Impariamo, impariamo.
Trovata qui!




sabato 27 novembre 2010

Flessibilità!




Flessibilità!! "Balle!!" direte voi. Questo è solo un, fighissimo, layout da presentazione! Tutto finto! E potrei anche darvi ragione....ma non direi che si tratti di fantascienza....perchè se osserviamo con attenzione il video qui sotto possiamo notar qualche similitudine a livello di tecnologia....non dite?



Trovato qui!




venerdì 26 novembre 2010

Tutto ciò che vuoi



Magnifico, non trovate? Il portare in vita le idee non poteva che essere così. Davvero uno sforzo di post produzione incredibile. Suggestiva anche la parte con lo skate ( forse la più debole dal punto di vista di risultato vicino alla realtà). Davvero un'opera imponente.




Real 3d




Setaccio un pochino e trovo qui questa perla.
Il 3d comincia ad entrare in testa alla gente e nei grandi centri dell'elettronica noto sempre più persone interessate che si avvicinano e chiedono, provano, acquistano.....
Samsung riesce in modo pregevole a sfruttare l'idea di come il 3d "esca dalla schermo", realmente. Davvero bello. Anche oggi, impariamo qualcosa




Bassotto Cagotto





Bene. Molto bene, no? Questo sì che è un bello spot. Ma in realtà, non ha colpa lo spot, è il prodotto che mi stimola. Che mi fa riflettere. Che abbiano davvero capito i bisogni dei bimbi? I bisogni morbosi dei bimbi? Già il cicciobello faceva popò,ma era un corollario del prodotto: c'erano le spazzole, i vestitini, si chiudevano gli occhi.... ma questo bassoto? E' stato creato SOLO per fare popò. Basta. Il suo scopo è cacar. Sarà una visione distorta dell'animale? C'è dietro una ricerca di marketing ben strutturata?
Chi lo sa......
Trovato qui




giovedì 25 novembre 2010

Ancora Facebook



Torniamo su facebook. E' un argomento che mi piace come mi piace questo sito: si trovano alcuni grafici che sono uno specchio incredibile di realtà. Con un semplice grafico a torta, alcuni utenti riescono a dare uno spaccato tremendamente ficcante di ciò che succede intorno a noi.
E quello che ho postato ne è un esempio lampante. Cosa succede quando nevica? Pochissimi escono a giocare e a godersi il momento. Tutti gli altri scrivono "nevica" su facebook. Triste? No, reale! Non è questione di giusto o sbagliato, di educativo o meno, di figo o sfigato. Così succede, è un dato di fatto. Da qui, poi, un deve partire.




Flash Mob, Hallelujah



Di Flash mob ormai se ne vedono tanti, troppi. E spesso, se non sempre, vengono prestati dalla strada alla pubblicità per scopi, ovviamente, commerciali.
Ma il flash mob non nasce con questo obiettivo, è un moto d'emozione che si sviluppa dal basso senza scopi politici/commerciali/pubblicitari. Ma si sa...questa è solo filosofia e serve a poco. Questo esempio, che in pochi giorni ha totalizzato ben 550.000 visualizzazioni, è comunque da brivido. Sarà che il Natale si avvicina.....ma l'ho trovato davvero d'atmosfera. Setacciato qui!




Post!!



Sto applaudendo. E continuerò a farlo per parecchio.
Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause,Applause.

Ecco finito.
C'è qualcosa da dire su questo magnifico esempio di presa di posizione sul proprio posizionamento? Siamo post-it. Non esiste nulla che ci possa sostituire. Inutile.
Chi non ha davanti a se un post-it attaccato allo schermo!? Io ne sono circondato.
E quando non ci sono, qualsiasi altra cosa è solo un palliativo. Peraltro fastidioso. E anche oggi....impariamo qualcosa. Trovato qui.




mercoledì 24 novembre 2010

Macchinine. Tante macchinine



La creatività può essere dietro l'angolo, o dentro un bel garage. E spesso la linea che separa creatività da follia senza-senso è davvero sottilissima. in quest caso? Non so cosa pensare...ma se fossi la HotWheels di turno.......ci farei un bel pensierino su come sfruttare una cosa del genere....un bel contest,,,,,
Trovato qui!




Rugby, dell'altra sponda!



Argomento gay! Va tanto di moda! A parte la moda o meno, ho pescato dalla mia inesauribile raccolta questa autentica perla.La squadra di rugby gay sta cercando nuovi iscritti!! E quindi?! "Mi è caduta la saponetta!".
Insight colpito ed affondato, con tutti i giocatori che si affrettano, non senza malizia, a raccogliere la mitica saponetta. E anche oggi, abbiamo imparato qualcosa!




martedì 23 novembre 2010

Mi piaci

Perché tu mi piaci. from CRIC on Vimeo.




Grazie alla Fede (all'esimia Fede) che sempre naviga e setaccia, sono incappato nel video di cui sopra.
Che dire, non è male. Ha un ritmo azzeccato, mi ricorda un pò Up, come impostazione.
La realizzazione ( la musica in primis) è davvero graziosa.
Mi perplime solo il fatto che, cercando un pò qui e un pò lì, non si riesca a capire di che pubblicità si tratti. Si trova solo un vago "Pubblicità per una nota marca di penne e matite". Nota....talmente nota che non mette neanche un logo a sigillo dello spot? Neanche un richiamo ad un suo prodotto? Siamo sicuri che sia un vero spot? Per non parlare della durata...Un minuto e 30... lunghetto....ok che in Tv verrebbe tagliato....ma ci sono un pò di cose che non tornano....se qualcuno dovesse conoscere la marca pubblicizzata...beh.....me lo segnali!!




Squalo, la vendetta.




Leggevo l'altro giorno che uccidono più i cani randagi in un anno che gli squali, almeno in Italia. E anche nel resto del mondo la statistica non è poi tanto diversa: in Australia si muore di più a causa di punture di medusa che di attacchi di squali.
Bene, chissà perchè, quando si dice "squalo" vengono immediatamente alla mente due note. Semplici, pulite. Un ritmo che incalza e trombe a non finire! Il buon Spielberg ha creato un vero Mostro. Anche se questo, forse, non esiste. E quindi, ammazziamo la bestia!! E mangiamola, anche!!!!! E cosa fanno quelli della "Green sense", una sorta di green peace dagli occhi a mandorla? Ribaltano il tutto. L'immagine più riconosciuta da sempre, la mitica locandina de "Lo squalo", ribaltata. Dove l'assassino dell'abisso è proprio l'uomo e la vittima ignara e il povero pescione. Grandi. Pescato ( eh già!) proprio qui.




Vampiri ONLUS



Anche oggi una bella dose di applausi. Gli ungheresi ne sanno davvero una più del diavolo. Questa trovata, setacciata qui è davvero meravigliosa. Come spingere i giovani a donare il sangue?! Semplice! Creiamo una evento dove per accedere bisogna fare una donazione, di sangue! Se poi il tutto viene condito cavalcando l'onda del vampirismo che spopola ormai ovunque. Ottimo, davvero bravi!




lunedì 22 novembre 2010

Condom or not?



Abbiamo già parlato del nuovo sistema "video-interattivo", in questo post, e oggi ne ritrovo qui un altro esempio. Che dire.......già che dire? Non mi sembra una gran realizzazione, nè un modo effecace per parlare di un problema così attuale e delicato. Basta dire "con o senza"? E' tutto qui? Per quanto mi riguarda, no.
Quale sarà stato il brief? Far passare il concetto che l'uso del codom è fondamentale per chi ha rapporti occasionali? Target 18-25? E questo video concatenato cosa dovrebbe "insegnare"? Non son qui per fare il bacchettone, ma anche dal punto di vista meramente pubblicitario...è un pò povero.




Cina, cina, cina....




Ahi,ahi, ahi.....nell'epoca del "buzz"e del passaparola la censura se la passa maluccio. Così come se la passa maluccio anche la Cina che bloccando un tweet un pò sarcastico verso il governo, ha attirato l'attenzione di Mr. Uccellino, Dick Costolo.
Costolo in poche, brevi, parole da un bell'insegnamento di democrazia alla Cina e un bel insegnamento di marketing ai noialtri: "Year-long detentions for sending a sarcastic tweet are neither the way forward nor the future of your great people".
Il futuro è nella libera informazione. Più markettaro ancora, la censura, sopratutto nei social e soprattutto se ingiustificata ( UN ANNO!!!! ASSURDO!!!! SIAMO NEL 2010!!!!), crea un potenziale distruttivo difficilmente controllabile. Il potere del rimbalzo della notizia negativa è 100 volte più potente di quello di una notizia positiva. E infatti, noi lo facciamo rimbalzare.
Trovato qui!




Liquidazione con style.



La liquidazione. Ah, che bel momento nella vita di un'impresa. E' la fine. Ma se a chiudere è, ahinoi, un'agenzia pubblicitaria? Beh, meglio morire alla Braveheart, urlando: libertà! Libertà di essere creativi anche nel peggior momento possibile, anche quando un domani forse non ci sarà. Un modo fantastico di gridare a tutti che se si è creativi, lo si è fino in fondo.
Chapeu.




venerdì 19 novembre 2010

Ancora facebook? O solo Book?



Sono sempre stato un utilizzatore scettico e distaccato di facebook. Non l'ho mai troppo vissuto, solo utilizzato. Come ho già detto, trovo molte delle funzioni difacciadalibro inutili. Ma questa soluzione, pescata qui, è davvero poetica. Per quanto mi riguarda, sarebbe un libro davvero esiguo....pochissime foto, una valanga di video, nessuno status. Ma conosco qualcuno che ne diventerebbe letteralmente pazzo. Hanno sfruttato l'effetto "macchina digitale": da quando avete macchine fotografiche digitali, quante foto avete sviluppato rispetto a quando regnava la pellicola? Ecco, appunto. Pochissime. E' il pregio difetto della "memoria virtuale".
Lo stesso insight è stato ribaltato su facebook.
Virtualità-Realtà. Accoppiata vincente. Anche oggi impariamo qualcosa.




Video Creative

Strange Arrangements from weare17 on Vimeo.



Oggi ho trovato qui, questo magnifico esempio di CG. Notate le texture e l'uso sapiente degli shader. Davvero una gioia per gli occhi!




Finzione

Silestone -- 'Above Everything Else' from Alex Roman on Vimeo.



Pensare che è tutto finto, tutto in CG.....beh, fa un pò paura. Siamo arrivati a livelli di riproduzione della realtà per cui è impossibile riconoscere il clone virtuale dalla controparte in polpa e succo. Ma in questo caso, forse in più che altri casi analoghi, si vede come l'utilizzo magistrale di tecniche del genere ( e di un'ottima musica) sopperisca appieno alla mancanza di un'idea molto originale. Perchè...il messaggio.....alla fine qual'è? Siamo così fighi che nulla ci sporca? Che nulla ci tocca?....non saprei è poco chiaro. Ma, come dicevamo, realizzazione superba.
Trovato qui!




giovedì 18 novembre 2010

Domino



Beh, altra perla. Campagna per la sensibilizzazione verso l'utilizzo di pezzi di ricambio non originali. Di una lateralità e di un'eleganza anche grafica davvero encomiabile. Anche oggi, c'è da imparare.




Tipografy




Magnifica soluzione. Non è mica così facile trovare il match giusto con tutti i simboli! Davvero un occhio notevolissimo. Due pollici bene bene in alto per la H-57 Creative Station! Un lavoro davvero pregevole!

Trovato qui!




Copiare....




Beh....cosa possiamo dire....copiare non è mai una strada bellissima da percorrere...copiare bene, per altro, non è poi così facile. Questo lo torvo un caso abbastanza banale. Anche perchè, diciamolo, copiare questi due è un vero delitto.


Anche da noi la comparativa spiccia comincia a farsi largo.. con un risultato apprezzabile. L'avrete vista chissà quante volte....

Trovato qui!




mercoledì 17 novembre 2010

Esperienza. Positiva



Oggi sono stato in Bocconi. Per una conferenza davvero magnifica. Come potete leggere "Imprese irresistibili". Come irresistibile è stato il mitico padrone di casa, il prof. Valdani, e tutti gli ospiti. Una conferenza su come l'esperienza sia intimamente legata alla fiducia del consumatore. Argomento interessantissimo ( mica per nulla....la mia tesi di laurea trattava proprio questo argomento.........). Tanti ospiti, multidisciplinarietà, esperienze reali di manager, vera competenza in materia. Nonchè presentazione di un nuovo modello per "misurare" il grado di esperienza che un brand riesce ad offrire, modello presentato e creato dalla prof.sa Soscia, mia, per altro, relatrice all'università.

Qualche considerazione che mi sono portato a casa:

1) C'è davvero del buono in Italia. Ho potuto toccare con mano lo sforzo di alcuni manager nel cercare di migliorare "l'esperienza" del consumatore.
2) Mai giocare con le aspettative. Sono un'arma micidiale. Bisogna sfruttarle con perizia.
3) Non vendere quello che PENSI voglia il tuo consumatore. CHIEDIGLIELO!
4) Ascoltare, ascoltare, ascoltare ed ancora ascoltare. Il CENTRO è il consumatore. Punto.
5) Il consumatore insoddisfatto è una manna. La sua insoddisfazione è una miniera d'oro: da lì devi ripartire per migliorare.
6) Le battaglie si combattono in negozio, ma la guerra si vincerà online.
7) Mai scrivere su un'etichetta la parola "Immediato". MAI.

Nulla da dire. L'idea che ci stiamo sempre più avvicinando ad un "prosumer" è ogni giorno più concreta. Il concetto di "rovesciamento della piramide" deve essere realizzato.




Sonic




Guarda guarda.Ecco che torna con propotenza un'icona anni 90. Un'icona di ogni videogiocatore che si rispetti. Vedo un grande fervore nel mondo videoludico: oltre a successi sempre maggiori di xbox/ps3/wii e varie, anche spot ( ne abbiamo già discusso), film ( come the Gamer) anche azioni di guerrilla. Ecco come la SEGA risolve il problema dell'uccisione dei porcospini!! Niente male. Forza così che è la strada giusta per alzare la awarness di questo settore così ( ingiustamente) bistrattato.
Trovato qui! e qui l'articolo




Balene



Altro esperimento laterale davvero caruccio e pescato qui.... Un'ottima soluzione Australiana per sensibilizzare le persone al problema dell'uccisione delle balene. BRAFI!!




Du-rex!




Eh già, proprio REX! Poteva mancare un commercial Durex? QUI?!? No. Non poteva. Lasciamo stare il "buon gusto", la "decenza" o ( che il buon Signore ce ne scampi) la "morale". Qui si tratta di pubblicità. E non ci sono mezze misure, soprattutto in questo particolare settore. Insight colpito ed affondato. Due pollici bene bene in alto!
Trovata nella mia infinita raccolta!




martedì 16 novembre 2010

Cosa manca?!?!?!




"Edo, Edo!! Corri!! Corri a vedere!!! Vai sul sito della Apple!!!DAI!!!! Vai a vedere cosa hanno fatto!!!" e io corro. E vedo questa pagina. Ok. Sono i Beatles. E allora? " Ma come allora!??!?!?! Non capisci!!??! Prima non c'erano!!! Era una questione di diritti!! E ora ci sono!!! E' EPOCALE!!!" ah.....ma a te piacioni i beatles? " Ah, no, per nulla."
Tratto da un dialogo davvero avvenuto ( grazie Gio). Certo, Gio, è un Maccaro. Uno che per la mela perde la testa. E ancora una volta ho avuto tre forti conferme:
1) La Apple, spesso, vede il nulla.
2) Ma lo vende come se fosse acqua nel deserto
3) Ci sarà SEMPRE qualcuno che diventerà pazzo per le uscite Apple.
Proprio questo è il fulcro. La pazzia. L'Otaku. Per chi non conoscesse l'espressione consiglierei VIVAMENTE questa pietra miliare....
Bisogna diventare la pazzia, la follia di qualcuno, per riuscire a sfondare. Quel qualcuno, che siano 100 persone o 1000, saranno disposte a tutto per te/il tuo brand. Ma forse, più che di pazzia, bisognerebbe parlare di amore.....ma lasciamo questa discussione filosofica/markettara ad un'altra puntata...




Iphone!?



Ok. Ok. Torniamo alle origini. Niente display, niente touch screen ( eh già......niente display...), niente sms ( credo...o altamente difficili da creare). Ma soprattutto, niente agenda digitale. Un'agenda fisica. Non so se è geniale o la cosa più stupida che abbia mai visto da mesi. Cmq sono già andato a vedere il sito e quasi quasi...........
Trovato qui!




FUN!!



Parlavamo proprio poco fa della "Fun Theory" e di come, a mio parere, gli sforzi dei nostri amici svedesi eclissino alcune nostre altre iniziative. Bene proprio oggi e proprio qui, ho trovato il vincitore di quello che è diventato il concorso "Fun Theory Award". Idea davvero carina, realizzazione che da noi avrebbe necessitato di una tonnellata di permessi, burocrazia, perdite di tempo nonchè sbattimenti vari.




Hotel laterale



Si cerca sempre di utilizzare il non convenzionale per stimolare/educare ma in fin della fiera stupire. Trovo questa soluzione, quella dell’Hotel Montemezzi di Vigasio, in provincia di Verona, un tentativo in questa direzione.
Ma il risultato non mi sembra eccezionale. Anzi...se fossi stato un cliente, non avrei sorriso ( come se vede in alcuni momenti) ai tentativi di un ladro di rubarmi la valigia.
Molto più efficaci e meglio realizzate, le trovate di Fun Theory. Come non ricordare questa?

O Questa?

In questi esempi si trova davvero lo spirito dell'iniziativa: si può cambiare le abitudini delle persone, con il divertimento. In questo caso, c'è da imparare.




lunedì 15 novembre 2010

F**K U!!




Adoro la canzone ed adoro il video ( che posterei qui). Anche questa versione a cappella è nient'affatto male! Ok, ok....non c'entrerà tantissimo con creatività e pubblicità....ma per divagare.....




Fa male.



Altro pescaggio dal mio archivio.Trovo questa soluzione una meta-pubblicità:
"Guardare attraverso le sbarre, fa male". E a chi non fa "male", fisicamente male, guardare questo adv? Qui si supera la carta, si supera il messaggio, senza utilizzare 3d, 4d, profumi, suoni.....è davvero un perla. Magnifica sotto ogni punto di vista. Complimenti. C'è da imparare. Anche oggi.




Subaru. Cartoon.



Grazie al mitico Simo per la segnalazione!
Un bell'esempio di come usare e mixare tecniche visive. Il cartoon che si anima con moto della macchina non è niente affatto male! Non riesco bene a capire il link con Pure performance....ma pazienza....l'insight non ci deve per forza essere!




CAPITANO MIO CAPITANO!!!!!!



Ho le lacrime agli occhi. Sarà che nel 98% delle vignette rivivo qualcosa che succede tutti i giorni. E' semplicemente stupendo. La parte del " il prodotto....non è protagonista" con gli sguardi inebetiti dei grafici/account....impagabile. L'accenno al precariato, alle tempistiche assurde, ai brief che cambiano ogni ora, alla spacconeria dei superiori/clienti....
E la chiusa sul tirare i calci. Tutto dove deve essere. Grazie.
Trovato qui!




sabato 13 novembre 2010

Libertà di stampa.




Le pubblicità sociali sono quelle che spesso regalano soggetti davvero magnifici. Il fatto che possano ( o debbano?) colpire forte e in basso, forse gli da qualche possibilità in più e quindi si vedono scene anche belle forti e violente. Tutto in nome del bene comune. Ci sta. Mica sono polemico!
Ecco un bel esempio, invece, di come il messaggio possa arrivare forte e chiaro anche senza l'uso di sangue o immagini forti. Magnifica.




venerdì 12 novembre 2010

Spoof



Era ora di un pò di spoof! Perchè non sfruttare il fenomeno della rete? L'incredibile ( perchè è davvero incredibile che sia stata così tanto premiata) Old Spice qui viene ( forse per l'ennesima volta) presa a modello. Ed è il solito Sun a spooffeggiare.....




Ceri-no





In assoluto una delle più belle idee che abbia visto. Pescata dalla mia inestinguibile raccolta, è davvero una perla. Messaggio profondo, layout pulito, impatto da carrarmato. Non ci si può che inchinare di fronte a sì tanta beltade.




4d. O no?

The Official Ralph Lauren 4D Experience - London from Ralph Lauren on Vimeo.



Furbacchioni......quelli dalla Ralph....4d....Ma in realtà, non è che abbiano fatto qualcosa di stravolgente. In fatti la tecnica del video mapping 3d è già stata usata.
Esempi recenti qui , qui e anche qui.
Ma perchè 4d?? Per il profumo. Eh già, chi ha presenziato il 10 novembre è stato per bene spruzzato di profumo. Ed ecco il 4d. .....mah.......
Trovato qui




Addio Facebook




Vi consiglio di guardare questo piccolo documentario, vi prenderà una decina di minuti e ne vale.
Si parla tanto di e su facebook. Chi non ha un account facebook? Pochi...pochi che vogliono stare per forza fuori dal coro..."senonhaifacebookseipiùficodichicel'ha".
Io celo. Ma sono uno di quelli che non hai mai scritto nulla sul suo stato. Mai. Lo trovo davvero idiota. Ogni tanto sfrutto il mezzo per comunicazioni con amici, per ricordarmi di compleanni, per compartecipare video idioti che fanno ridere o per vedere le foto di belle tipe. ( Beh, cosa credete!? Facebook è l'espressione più digitale del voiaerismo). Ma il mio alteregovirtuale si ferma lì. Mi sono spesso chiesto cosa spinga le persone a scrivere qualosa sul proprio stato. "Il tempo fa cagare", "il superstudio é il posto piú romantico del mondo.", "Immergiti nei mondi virtuali", "Ma questa cameriera che si è emozionata e si è fatta cadere tutto il vassoio addosso?!:P" ( tutto preso or ora da faccia da libro).
Poi mi sono imbattuto in questo documentario.
Cito ""it always makes me happy when i see that someone reacts".
Reazione. Ecco a cosa serve. A stimolare le reazioni. Indipendentemente da che reazioni, basta che ci siano. Dobbiamo far sapere agli altri che esistiamo e una loro reazione ( commento, mi piace, etc...) è un segno tangibile della nostra esistenza. Qualcuno ci ha visto. Qualcuno ci segue.
Forse è questo che non mi piace.... "I don't want to constantly be on a stage in front of people I hardly know".
Una riflessione più markettara potrebbe essere la seguente: io sono uno di quelli che usano facebook un tanto al toc, ma ci sono molti altri che immergono la propria persona in quella virtuale, diventano loro stessi. Creano un legame molto forte con la loro controparte virtuale. ( alcune ragazze dell'esperimento erano molto addentro al mezzo...). Quando si fanno campagne sui social...spesso ci si dimentica che si colpiscono persone vere, che lì dentro vivono....veramente, anche se virtualmente.
Come poter interagire in modo rispettoso e non finto?Non approfittatore? Difficile dirlo, almeno qui in Italia siamo molto indietro. Facebook è visto, ancora, come una TV, dove la gente subisce il messaggio. Niente di più vecchio e sbagliato. L'era della passività è finita....da un bel pò...
Qui la fonte.




La differenza. E' un dettaglio.




E' sempre così. Sono i dettagli che fanno grande il mondo. Così anche nella pubblicità.
Carinissimo esperimento della TWBA di Singapore. Davvero una ricerca certosina e un risultato molto, molto ficcante. Ancora una volta, c'è da imparare. Trovato qui e qui.
Di seguito anche il virale, appena lanciato e trovato qui.





giovedì 11 novembre 2010

Dare Devil



Beh, niente da dire. Lo spot colpisce forte su un bell'insight: "i ciechi hanno i super poteri". ( o ci vedono meglio di noi).
Licht ins Dunkel (Luce nell'oscurità). Davvero bello. Vi consiglio, se non avete mai provato, di sperimentare il "dialogo nel buio". Un modo incredibilmente efficace per capire.




OIL

A Greenpeace Thought Bubble: Go Beyond Oil from ThoughtBubbler on Vimeo.




Non voglio fare polemiche, nè dare un mio parere su ambiente/inquinamento/nuove fonti energetiche. Voglio solo dire che questo spot è davvero una perla. Semplice, diretto, coloratissimo e di linguaggio trasversale. Immagini che possono essere comprese anche dai bimbi. Davvero un bel lavoro. Trovato qui.




Assassin's Creed




Assassin's Creed è stato un fenomeno videoludico molto importante, nonchè un prodotto davvero notevole. Settimana prossima uscirà il nuovo, attesissimo, capitolo.
In altri post abbiamo già parlato della comunicazione per i videogiochi. In Italia se ne vede poca...vi posto, quindi, lo spot USA di Assassin's. ( Trovato qui)
Come vedete, si gioca sempre sul forte parallelismo uomo/giocatore ed in questo caso esplicitato con un'unica immagine finale. Font inconfondibili ( stiamo parlando di uno spot che ha come target i videogiocatori....credetemi, il font è inconfondibile).
Non che mi dispiaccia il trattamento... ma non si può fare a meno di usare il parallelismo? E' l'unica tecnica che funziona? Probabilmente è la più immediata.
Ma se si sfruttasse il concetto dell'immersione? Un bello spot di apnea, di fondali sommersi, di mondi nascosti ( sarebbe perfetto per il nuovo Bioshock!). Di come il videogioco sia immersione?




Mi scuso. E mi scuso delle scuse.



Come liberare un povero golfista da un coccodrillo nel mezzo di una partita? Semplice. Facendolo esplodere! Oh, no....scusate!! Non volevamo farlo esplodere! Chiediamo scusa. No, beh.....in realtà vi chiediamo scusa per le scuse poco sincere. Il coccodrillo doveva esplodere.
Se quelli della Bundaberg Rum si fossero fermati al primo dissacrante spot...beh forse non avrebbero poi fatto parlare.
Ok, salta in aria un coccodrillo....ma è facile prendersela con gli ambientalisti. Il fatto di creare un secondo video di scuse ( perchè, si sa, bisogna scusarsi anche dei voluti paradossi della pubblicità......) è una bella soluzione per dare continuità al messaggio. Con il terzo video di scuse per le scuse.....riescono in un'impresa non semplice: creare una storia. Niente più spot, ora hanno raccontato una storia, plausibile, divertente e dissacrante. Per questo è un ottimo adv! Trovato qui!




Squali




Stamattina direi di cominciare con qualcosa di pescato dalla mia raccolta.
"Orrore!" Diranno in molti (visto che ad oggi il blog conta addirittura 168 visualizzazioni!Grazie a tutti...). Benissimo. Ma non è ciò che ci deve fermare. Si parla di tampax. Punto. Questo è il prodotto. Qual'è lo scopo del prodotto? Lo sapete bene. Dalla realizzazione potremmo azzardare un brief, legato ad uno dei timori relativi al Tampax e alla reticenza di alcune a comprarlo, ovvero che non sia "efficiente" come gli assorbenti tradizionali.
Ecco la soluzione, che grida a toni belli accesi: "Tranquilli, nessuna inefficienza".
Altro capolavoro




mercoledì 10 novembre 2010

Creatività. Tochdown.



Ok. In questo blog si cerca di parlare di creatività e delle sue varie nonchè molteplici espressioni.
Il video che ho postato credo parli proprio di questo. Creatività. Lateralità.
Tu, amico mio, geniale giocatore di football americano, sei un grande esempio di come la creatività sia ovunque e in chiunque. ( Certo....un pò gonzi gli avversari.........ma va bene istess.....)




La forza delle parole.




Tanto lo so che hai controllato. Questo è vero potere. Trovato qui.
Mi ricorda un modo di comunicare alla Wonderbra una cosa tipo questa...



So che hai osservato.....sapere è potere. Anche in pubblicità. ( se non soprattutto?)




Minimal è meglio




Altro pezzo da collezione. Minimale. Perfetto. Se non ci arrivate....vi do un aiutino....guardate le orecchie del tipo...e sorridete.....
Magnifica




E' tempo di cambiare auto



E brava la Renault. Nuovo modello, nuova comunicazione. Pulita, semplice e divertente. Riuscire a drammatizzare il concetto "la mia auto non mi piace" con l'espediente del dargli fuoco....davvero carino.
Avete notato? Lo stemma Renault, quello davanti al cofano, si vede per una sola frazione di secondo. Tocco di stile. Come per dire: "La macchina è una bella macchina. Ti stupirai che è una Renault!"
Trovato qui.




Zombie

Ormai gli zombie sono ovunque: videogiochi, film, telefilm... è un fenomeno in grande ascesa.
Guardate questo bel video ( una stop motion così è davvero fatta bene)



E mi direte...."E allora? Peraltro è anche violento!"
Se fosse un video tanto per fare, vi darei anche ragione.....( staccare le braccia al pupazzino si poteva evitare.....), ma se il tutto fosse creato per lanciare il vero pupazzino in carta? O meglio ancora....per lanciare una APP ( la Apple ne sa...) che permette di creare/allevare uno di questi zombie? ( ovviamente, del tutto creato da noi...siamo o non siamo nell'era del "personalismo"?). Tutto un bel circo per una app. Beh, che dire.....ogni cosa al posto giusto. Possono o meno piacere gli zombie....ma c'è da dire che la curiosità la sanno stuzzicare per benino....
Trovato qui ed anche qui!




martedì 9 novembre 2010

App per tutti.



Le App, sono un fenomeno. Mi stupisco sempre del loro continuo aumento e del fatto che continuino ad acquistarle in tantissimi. ( Ho amici che hanno app che non hanno mai nemmeno usato).
Nella maggior parte dei casi, sono delle utility inutili. Del tutto inutili. Eppure si comprano. Perchè?
L'esempio di questa App è emblematico: è un'applicazione che colpisce l'acquirente in modo violento. Tutti quelli che hanno un gatto adorano farlo giocare ed adorano vedere le moine che fa per tentare di afferrare cosa gli si mette davanti.
E serve un'app per questo? Io dico di no.....non è nulla di nuovo....se digitate "gatto schermo" su google o sul tubo ci sono dozzine di video come questo.
L'inutilità fatta app. Ma per questo motivo, proprio perchè crea un bisogno che non c'era sino a due secondi fa, molti la acquisteranno. No...io no.....non ho un gatto.
Scovato qui!




Disposti a tutto. O quasi



Già già. Gira da qualche giorno, anche sull'acchiappa-tutto facebook, la guerrillata anonima che denuncia il nostro, ahi noi, sistema del lavoro.
Che dire...c'è da ridere ( alcune vignette sono davvero spassosissime! Qui una bella raccolta), ma anche da piangere, visto che in alcune mi riconosco anch'io. Qui non si parla neache di insight, ma di dura e pura realtà. Non c'è messaggio più forte.
Trovato qui!

Sulla stesso problema, un approccio più classico e leggermente più fatalista.....




Soldati. Per gioco e nella vita



Un bell'esempio di spot. Sempre più, vedo commercial di videogiochi quanto mai azzeccati e realizzati nient'affatto male (Inutile ricordare il sontuoso Belive di Halo, VERO?).
Il concetto: "C'è un soldato in ognuno di noi", non è male...ma forse l'avrei calato più in una realtà quotidiana....al lavoro, a scuola.....
Cmq uno spot pregevole! Trovato qui!




Odi et amo

Hate/Love from CRUSH on Vimeo.




"Odi et amo. quare id faciam fortasse requiris. Nescio sed fieri sentio et excrucior".
Il buon Catullo insegna....e ci spiega bene come l'amore e l'odio vadano spesso a braccetto. Interessante rappresentazione di come questi sentimenti siano molto forti anche nel mestiere del creativo.
Quando va tutto male, odio e la frustrazione ci ottenebrano. Quando va tutto bene, il peggior nemico di sempre sembra una gran brava persona. Il video, per altro, frutta una bella tecnica di freez.( Philips, col suo Carosello insegna......).
La morale finale è un buono sprone per tutti: "Dipende tutto da noi stessi". Ma è sempre vero?
Trovato qui